Mese: Luglio 2011

In crisi l’alta moda ecclesiastica

Anche il mercato della moda ecclesiastica conosce il suo periodo di crisi. Questo accade soprattutto a Milano, in quello che è riconosciuto come il quadrilatero della moda ecclesiastica, dove i negozi storici chiudono per via degli affitti troppo alti, che arrivano anche a 40 mila euro all’anno. Via Larga si svuota dei suoi storici negozi dell’haute couture ecclesiastica. Chiude anche Confexclero, in attività dal 1972 e il titolare, Mario Baldrighi, spiega il perché abbandona a malincuore il suo negozio, sottolineando che, tuttavia, manterrà in vita la produzione di abiti ecclesiastici presso il suo laboratorio di Monza. Ormai, guardando ai dati, solo chi commercializza i suoi prodotti su internet ha ancora un mercato abbastanza stabile, dato che il sito online è una vera e propria vetrina che esalta le qualità di suddetti abiti e che, soprattutto, propone molti sconti. Inoltre, come sottolineato da Elisabetta Bia Leggi tutto

Grande debutto di Ferragamo a Piazza Affari

E’ stato sicuramente brillante il debutto delle azioni Salvatore Ferragamo a Piazza Affari, con un rialzo del 7,78%, che pochi minuti dopo è divenuto l’8 per cento. Il prezzo di dette azioni, quotate in Borsa, è pari a 9 euro. Subito dopo l’apertura delle contrattazioni il prezzo delle azioni Ferragamo è salito a 9,7 euro per giungere fino a 9,75 euro (+8,3%). Inevitabili gli applausi ed ovazioni nella sala. Sicuramente la giornata è stata fortunata, in quanto non c’è, poi, un’ atmosfera buona, vista l’attesa per il voto della Grecia e il conseguente via libera agli aiuti internazionali. Si pensi che, in 12 anni di quotazioni in Borsa, quella relativa alle azioni Ferragamo è certamente una delle top 3. Fiero di tutto questo è l’amministratore delegato di Borsa Italiana, Raffaele Jeursalmi, che è stato contento pe Leggi tutto